{h1}
articoli

Copyright della progettazione degli edifici

Anonim

Il copyright è uno dei numerosi diritti che proteggono la proprietà intellettuale. Il copyright è il diritto di un autore, artista o compositore di impedire che un'altra persona copi un'opera originale. Si applica al "lavoro" e non alle idee. Il diritto è dato dal Copyright Designs and Patents Act 1988.

Le sue origini risalgono alla storia della stampa, ma la prima legge sul diritto d'autore fu approvata nel 1709. Nel 1911 la protezione ai sensi della legge fu estesa per coprire le opere architettoniche, e nel caso del 1941 di Meikle v Maufe, un architetto citò con successo il loro cliente per impiegando un altro architetto per estendere il negozio Heals su Tottenham Court Road replicando il loro design. Nel 1998, la protezione è stata estesa per coprire i database.

Il test per il copyright è di originalità, la cui barra è relativamente bassa. È un diritto automatico, che non deve essere registrato, tuttavia può richiedere la prova di chi ha creato il lavoro e quando. Questo può essere semplicemente una questione di registrazione, tuttavia, l'inclusione del simbolo del copyright, il nome e la data può essere utile per evitare confusione e la possibilità di una persona che viola il copyright sostenendo di non essere a conoscenza della violazione.

Il copyright protegge disegni, diagrammi, mappe, grafici, piani e modelli, nonché edifici reali. Il copyright si estende per tutta la vita del creatore e altri 70 anni dalla fine dell'anno in cui sono morti (o l'ultima data in cui è un lavoro congiunto). Il copyright in un'opera di architettura non viene violato da una sua rappresentazione, quindi ad esempio le foto possono essere scattate.

Il copyright risiederà normalmente con il creatore. Quindi, nel caso di un progetto architettonico, il copyright risiederà con l'architetto che lo ha creato. Tuttavia, se un architetto è un dipendente, che lavora nel corso del proprio impiego, il copyright risiederà automaticamente con la pratica che li impiega. Le pratiche devono prendere una decisione in merito al fatto se consentiranno al lavoro privato di rimanere copyright di un dipendente o se questo sarà vietato dalle condizioni di impiego e dovranno fare attenzione quando impiegano progettisti o agenti temporanei per garantire che i termini di occupazione dà il diritto d'autore nel loro lavoro alla pratica.

Il copyright rimarrà con il creatore non con il cliente, a meno che l'accordo dell'appuntamento non indichi diversamente. Forme di appuntamento come il Modulo standard di contratto RIBA generalmente danno al cliente una licenza per utilizzare il design per gli scopi a cui sono destinati, a condizione che si riferisca al sito, o parte del sito a cui il progetto si riferisce, e a condizione che qualsiasi le tasse dovute sono state pagate. Questo può essere variato previo accordo per assegnare il copyright al cliente, ma gli architetti devono fare attenzione qui per capire cosa stanno assegnando, per esempio impedisce il futuro uso dei dettagli che l'architetto ha sviluppato. In generale, avranno comunque il diritto di riprodurre parti di un disegno in disegni successivi purché non riproducano il disegno principale.

È necessario prestare particolare attenzione nel caso di progetti creati laddove non sia stata firmata una forma standard di appuntamento, ad esempio nelle comunicazioni di appalto o nelle voci di concorso.

L'accordo di nomina (o i termini impliciti nell'accordo) generalmente consentiranno al cliente di utilizzare i disegni per lo scopo per il quale erano destinati. Ciò potrebbe ad esempio significare che i disegni di pianificazione potrebbero essere utilizzati per chiedere il permesso di pianificazione, ma non per costruire le opere senza il permesso esplicito dell'architetto. Generalmente la ricostruzione di un edificio seguendo i disegni originali non costituisce una violazione, ma non esiste una licenza implicita per estendere l'edificio utilizzando il progetto originale.

Se un cliente vende un sito con un permesso di pianificazione, i progetti che sono stati utilizzati per richiedere il permesso di pianificazione potrebbero non essere disponibili per costruire il progetto senza il permesso del creatore, a seconda della natura dell'appuntamento originale. Se un cliente procede nello sviluppo di un disegno con un altro designer, sempre in base all'appuntamento originale, potrebbe non essere in grado di utilizzare quel disegno, anche se è stato modificato, senza il permesso del creatore.

I clienti potrebbero aver bisogno di prestare particolare attenzione quando un architetto non è nominato direttamente da loro. Ad esempio, dove sono un consulente per l'appaltatore principale.

Il copyright viene violato se la parte intera o sostanziale di un'opera viene utilizzata senza permesso. Generalmente si considera che anche una piccola parte del lavoro si qualifica come "sostanziale". La violazione può comportare un'ingiunzione per prevenire ulteriori violazioni, la consegna di eventuali materiali illeciti e il pagamento di danni.

NB La posizione in relazione al Building Information Modeling (BIM) è essenzialmente la stessa. Con il protocollo CIM BIM, una licenza del client consente ai membri del team di progetto di utilizzare modelli preparati da altri membri del team di progetto, ma se il cliente desidera che terzi utilizzino il modello, potrebbe essere necessaria una nuova licenza.

Raccomandato

Concorso di ricerca sul benessere di BRE

Valutazione delle prestazioni degli edifici negli edifici domestici

Reversibile Building Design