{h1}
articoli

IR35

Anonim

IR 35 (o 'Intermediaries Legislation ') è stato introdotto da HM Revenues and Customs (HMRC) nel 2000.

Il motivo dell'introduzione dell'IR35 era la convinzione dell'HMRC che l'erario stava perdendo consistenti importi di tasse e assicurazioni nazionali a causa dell'uso, da parte di individui, di società di servizi o di status di lavoratore autonomo in circostanze in cui, in realtà, erano dipendenti che dovrebbero essere soggetti alle regole di Pay As You Earn (PAYE).

Ciò è dovuto al fatto che l'imposta e l'assicurazione nazionale riscosse da HMRC tramite PAYE sono maggiori di quelle dei lavoratori autonomi o di coloro che indirizzano i loro redditi attraverso le società di servizi.

In particolare, gli HMRC erano preoccupati per queste pratiche nelle industrie IT e delle costruzioni dove l'uso di consulenti è molto diffuso.

IR35 stabilisce le regole generali che gli individui devono applicare alle proprie circostanze. Ci sono una serie di test che dovrebbero essere applicati nel considerare se PAYE si applica o meno e va sottolineato che si tratta di questioni che sono rilevanti per entrambe le parti di un contratto per eseguire servizi. Questo perché ci sono conseguenze potenzialmente costose per entrambe le parti nel caso in cui l'IR 35 non venga applicato correttamente.

Per la parte che paga i servizi c'è la possibilità che HMRC ritenga che gli importi pagati siano al netto delle tasse e delle assicurazioni nazionali e quindi "incassano" questi importi e richiedono la differenza dalla parte pagante.

E per la parte che fornisce i servizi potrebbe esserci anche un'imposta aggiuntiva da pagare in quanto le spese sostenute per fornire tali servizi sarebbero gravemente limitate e, naturalmente, la probabilità sarebbe che la parte impiegata cercherebbe di recuperare dal fornitore di servizi qualsiasi imposta aggiuntiva doveva pagare a HMRC.

Quindi è importante assicurarsi che queste regole siano comprese e osservate. Le linee guida sono fornite da HMRC e, come parte di questa guida, sono stati pubblicati una serie di test di "entità aziendale", ognuno dei quali potrebbe essere utilizzato come parte di una valutazione sul fatto che qualcuno sia dipendente o autonomo.

Questi test sono:

  • L'azienda ha delle premesse?
  • L'azienda acquista la propria assicurazione di responsabilità professionale?
  • L'azienda usa altri lavoratori?
  • L'azienda spende più di £ 100 al mese per la pubblicità?
  • L'imprenditore in precedenza lavorava per lo stesso cliente con PAYE?
  • L'azienda dovrebbe sostenere il costo di rettificare i propri errori?
  • L'azienda ha il rischio di incorrere in crediti inesigibili?
  • Esiste una negoziazione sui tassi di pagamento?
  • L'azienda può sostituire una persona con un'altra e l'hanno mai fatto?
  • L'azienda può trarre maggiori profitti cambiando il modo in cui funziona?
  • L'azienda ha un piano aziendale?

L'IR35 non minaccia coloro che hanno creato la propria attività e che sono realmente lavoratori autonomi. Si rivolge a quelli che sarebbero altrimenti classificati come "dipendenti " quando si esegue un particolare contratto. Si applica su base contrattuale, quindi non è il caso che se un lavoratore autonomo ha un solo cliente, IR35 si applica automaticamente. Ciò che conta sono i termini e le condizioni applicabili a ciascun singolo contratto. È perfettamente possibile per un individuo avere più contratti in esecuzione contemporaneamente, uno dei quali rientra in IR35 e a cui si applicano le regole PAYE.

L'assistenza è quindi essenziale nella stesura dei termini contrattuali al fine di garantire che un contratto non diventi inavvertitamente soggetto a PAYE in conseguenza del mancato rispetto integrale dell'IR 35

--Martinc

Raccomandato

Concorso di ricerca sul benessere di BRE

Valutazione delle prestazioni degli edifici negli edifici domestici

Reversibile Building Design