{h1}
articoli

NEC3

Anonim

introduzione

NEC è stato pubblicato per la prima volta nel 1993 come nuovo contratto di ingegneria. Si tratta di una serie di contratti di costruzione destinati a promuovere la collaborazione e la collaborazione tra l'appaltatore e il cliente. È stato sviluppato come reazione ad altre forme più tradizionali di contratto di costruzione che sono state interpretate da alcuni come contraddittorie.

Nel 1994, NEC fu fortemente raccomandato nel Rapporto Latham (Costruire la Squadra) che investigò i problemi percepiti con l'industria delle costruzioni, descrivendoli come "inefficace", "frammentato" e "incapace di fornire per i suoi clienti". ', proponendo che ci dovrebbe essere maggiore collaborazione e lavoro di squadra.

I contratti NEC sono destinati a:

  • Stimolare una buona gestione.
  • Sii chiaro e semplice, scritto in un inglese semplice, al tempo presente e senza terminologia legale.
  • Essere utilizzabile in un'ampia varietà di situazioni, dalle opere minori ai grandi progetti.

La terza edizione, NEC3 è stata pubblicata nel 2005.

NEC è una divisione di Thomas Telford Ltd, il ramo commerciale dell'istituto degli ingegneri civili (ICE).

Nel 2009, quando NEC3 è diventato più popolare, l'ICE ha annunciato che si ritirerà dalle condizioni di contratto ICE (CoC) a favore di NEC3 . Il governo del Regno Unito ha anche smesso di aggiornare i contratti di GCWorks a favore di NEC3 .

La suite di contratti

La suite di documenti ora include:

  • Contratto di ingegneria e costruzione ECC.
  • Contratto breve di ingegneria e costruzione CECA.
  • ECS Engineering and Construction Subcontract.
  • Subcontratto breve di ingegneria e costruzione ECSS.
  • Contratto quadro FC.
  • TSC Termine contratto di servizio.
  • Contratto breve di TSSC Term Service.
  • Contratto di servizi professionali PSC.
  • Contratto di fornitura SC.
  • Breve contratto per la fornitura di SSC.
  • Contratto di AC Adjudicators.

Il contratto di ingegneria e costruzione (ECC) è il più utilizzato e può essere adottato su progetti come infrastrutture, edifici, autostrade e impianti di processo. È utilizzato per la nomina di un appaltatore per lavori di ingegneria e costruzione, compreso qualsiasi livello di responsabilità di progettazione.

I contratti ECC, PSC e TSC offrono una gamma di opzioni:

  • Opzione A: Contratto a prezzo fisso con programma di attività.
  • Opzione B: Contratto a prezzo con importo dei costi.
  • Opzione C: contratto target con programma di attività.
  • Opzione D: Contratto obiettivo con distinta base.
  • Opzione E: Contratto di rimborso dei costi.
  • Opzione F: contratto di gestione.
  • Opzione G: contratto a termine (per la nomina di un consulente sulla base di un programma di attività a prezzi fissi).

Ogni contratto è supportato da note di orientamento e diagrammi di flusso che descrivono le procedure da seguire.

NB: nell'aprile 2013 è stata resa disponibile una suite di contratti di aggiornamento, tra cui nuovi orientamenti, un nuovo contratto breve di servizi professionali, disposizioni e clausole per i conti bancari dei progetti e una serie di altre modifiche. Per i dettagli completi vedere: NEC annuncia una suite di contratti aggiornata per l'aprile 2013.

Documenti contrattuali

La documentazione contrattuale ai sensi del Contratto di ingegneria e costruzione NEC (ECC) comprende:

  • La forma di accordo.
  • Condizioni del contratto.
  • Dati del contratto (che forniscono le informazioni necessarie per l'esecuzione del contratto e l'identificazione dei documenti che contengono informazioni sull'opera).
  • Prezzi, orari delle attività e distinte base.
  • Informazioni di lavoro (che descrivono cosa deve essere fatto sul sito).
  • Informazioni sul sito (descrivendo le condizioni del sito prima che inizi il lavoro).

operazione

La maggior parte dei contratti NEC3 ha nove clausole principali:

  1. Termini generali.
  2. Le principali responsabilità del contraente.
  3. Tempo.
  4. Test e difetti.
  5. Pagamento.
  6. Eventi di compensazione.
  7. Titolo.
  8. Rischio e assicurazione.
  9. Terminazione.

L'uso di NEC3 richiede che tutte le parti concludano il contratto con una mentalità collaborativa e che le procedure e le terminologie siano correttamente comprese e rispettate. Se le parti non hanno mai usato NEC3, occorre prestare molta attenzione a riconoscere che la terminologia e le parole chiave possono essere diverse da altre forme di contratto, con differenze che vanno dal fatto che l'amministratore del contratto viene sostituito da un project manager, fino a nuovo termini come gli eventi di compensazione e una serie di nuove procedure.

Il punto precedente indica che la formazione è un pre-requisito importante per un contratto NEC3 di successo, in particolare quando un team di progetto non ha familiarità con NEC. Questo non si limita solo alla formazione su ciò che dice il contratto NEC3, ma anche a come operare in modo efficace. Inoltre, le persone devono essere brave nella gestione dei progetti per ottenere il meglio da esso.

Inoltre, l'utilizzo di un sistema di amministrazione dei contratti NEC3 dedicato, solitamente basato sul cloud e di cui esistono numerosi prodotti sul mercato, semplifica notevolmente l'amministrazione del contratto in modo efficiente e corretto. Mentre producono risparmi tangibili nel tempo, i benefici intangibili sono alti: maggiore conformità, responsabilità e trasparenza, ecc.

Infine, per chi è abituato a lavorare in un ambiente conflittuale, il cambiamento culturale necessario per ottenere il meglio dall'uso del NEC deve essere affrontato. Ciò include come vengono utilizzate le abilità 'dure ', ad esempio la programmazione e le previsioni, così come i problemi comportamentali 'soft ' come lo stile di negoziazione, ecc.

È stato segnalato che il NEC3 funziona correttamente con i Giochi Olimpici di Londra 2012, Crossrail e Heathrow, Terminal 5.

Critica

NEC3 non è privo di critiche. È stato descritto come richiedere troppe competenze per operare, concentrandosi troppo sulla gestione dei progetti e generando troppe scartoffie. Nel 2010, il giudice Edwards-Stuart l'ha descritto come un "trionfo della forma sulla sostanza" (Anglian Water Services contro Laing 2010).

Il numero di aziende coinvolte in un grande progetto edilizio e la lunghezza delle catene di fornitura significa che acquisire informazioni sui costi in relazione agli eventi di compensazione richiede molto tempo. Più spesso il direttore del progetto deve decidere se procedere o meno a una variazione basata su stime del consulente dei costi che a tempo debito verranno sostituite dal costo effettivo. È stato argomentato che questa praticità sconfigge la logica del NEC3 in relazione al controllo dei costi e al processo decisionale.

Inoltre, gli eventi di compensazione dovuti a cambiamenti non causati dal contraente sono rimborsati al costo e non correlati al prezzo di gara. L'unica base per contestare questi costi è l'irragionevolezza. Ciò può causare difficoltà, ad esempio la sorveglianza di un sovraccarico industriale richiesto per lavori aggiuntivi in ​​relazione a elementi come gli straordinari e la supervisione supplementare e quando vengono prodotti anche altri progetti.

Un noto studio londinese di consulenti in materia di costi aumenta le sue commissioni in modo sostanziale sui progetti NEC per coprire le risorse aggiuntive necessarie per amministrare gli aspetti di costo del sistema

Argomenti contrari

Esistono due argomenti contrari alla questione sopra identificata circa i livelli di fabbisogno di risorse professionali:

- I contratti NEC3 sono frequentemente utilizzati con l'opzione del contratto sui costi target. La natura del "libro aperto" di questa strategia contrattuale - in cui il contraente deve dimostrare i costi da rimborsare e il datore di lavoro vuole controlli sufficienti per assicurarsi che non paghino eccessivamente - porta a una maggiore quantità di risorse di rilevamento. Questo è indipendente dall'uso del NEC.

- Sotto NEC3, state amministrando e gestendo il contratto. Con i contratti tradizionali, stai molto più facendo il primo. Fare anche quest'ultima può comportare maggiori costi professionali durante la fase di costruzione, ma significa che il lavoro sul posto è gestito meglio, con minori aumenti di tempo e di costi in caso di caduta di tali costi. Inoltre, il conto finale progressivo offre a entrambe le parti un migliore monitoraggio, previsione e certezza sui risultati del progetto, con solo pochi dettagli da saldare dopo il completamento. Ciò si confronta con mesi, se non anni, di negoziazione per regolare un conto finale sui contratti tradizionali.

In relazione al punto precedente, le edizioni successive e gli aggiornamenti alla famiglia hanno posto maggiormente l'accento sull'appaltatore fornendo quotazioni per gli eventi di compensazione in base agli effetti previsti. Se e quando accettati dal responsabile del progetto questi adeguano i prezzi contrattuali e la data di completamento e non possono essere rivisitati. Il lavoro viene quindi svolto in modo più efficiente con una maggiore certezza contrattuale dell'effetto. Se entrambe le parti abbracciano l'intento di concordare le quotazioni sulla base di previsioni realistiche, in realtà ciò comporta un tempo molto meno professionale di fare record, concordare interruzioni, ecc.

Sviluppo continuo

Nel novembre 2015, NEC ha annunciato la pubblicazione di clausole contrattuali "Early Contractor Involvement" (ECI) per NEC per contribuire a migliorare la collaborazione dei progetti. Vedi il coinvolgimento precoce dell'appaltatore NEC per maggiori informazioni.

Raccomandato

Onore Goodsite

Architettura Jugendstil

Verso un rinascimento urbano