{h1}
articoli

Certificato di maturazione per impianti o materiali da costruzione

Anonim

Quando beni, impianti o materiali specifici sono molto richiesti o i tempi di consegna sono lunghi, potrebbe essere necessario effettuare pagamenti anticipati per garantire un ordine e prevenire ritardi nel programma, anche se le merci, gli impianti oi materiali rimangono fuori sede . Tali articoli dovrebbero essere concordati con il contraente (o subappaltatore o fornitore) prima dell'esecuzione del contratto e elencati in un allegato alle fatture del contratto.

Pagare per proteggere tali articoli può essere utile, tuttavia mette a rischio il cliente, ad esempio se il contraente diventa insolvente e gli articoli non vengono consegnati, anche se il pagamento è stato effettuato.

In tali circostanze, il contraente (o subappaltatori o fornitori) può richiedere un "certificato di maturazione" o "certificato di maturazione", attestante che la proprietà delle merci, degli impianti o dei materiali elencati in un programma verrà trasferita da una parte all'altra dietro pagamento e confermando che saranno saranno correttamente identificati, conservati separatamente, assicurati e privi di vincoli (come la riserva di proprietà).

I certificati di maturazione possono essere utilizzati come prova del fatto che la proprietà vende al cliente al momento del pagamento, sconfigge le rivendicazioni di terzi come rivendicazioni di proprietà e può aiutare a identificare gli articoli, se, ad esempio, il contraente diventa insolvente prima che gli articoli siano stati consegnati a posto.

Tuttavia, la necessità e l'efficacia di tali certificati è stata messa in discussione.

Contratti come il contratto di costruzione standard JCT ei contratti NEC includono già disposizioni che richiedono al contraente di fornire una prova ragionevole che la proprietà fuori sede è attribuita al cliente, i materiali sono separati o chiaramente contrassegnati e che sono assicurati.

Sebbene un certificato di libero passaggio possa essere appropriato per l'uso con contratti che non includono tali disposizioni, lo status di tali certificati rispetto ad altre disposizioni del contratto principale potrebbe non essere chiaro (ref Olswang, Contractor Vesting Certificates - quale protezione legale forniscono? ).

Inoltre, è difficile citare in giudizio un contraente insolvente e, malgrado i migliori sforzi, le voci possono semplicemente essere rimosse o scomparse in caso di insolvenza o se si vocifera che possa verificarsi un'insolvenza. Ciò è particolarmente vero per articoli che devono ancora essere fabbricati, articoli che devono ancora essere lavorati o articoli che sono all'estero.

Un'obbligazione di pagamento anticipato (un'obbligazione su richiesta) potrebbe offrire una migliore protezione, con il valore dell'obbligazione corrispondente al valore degli articoli fuori sito, il cui valore si riduce man mano che le consegne al sito vengono effettuate.

Altre precauzioni potrebbero includere:

  • Verifica dello stato finanziario del contraente per valutare la probabilità di insolvenza.
  • Se l'appaltatore fa parte di un gruppo più ampio, potrebbe essere richiesta una garanzia della casa madre dalla holding.
  • Entrare in un contratto diretto con il fornitore.

In un mondo perfetto, gli articoli verrebbero consegnati al sito e apposti sulla proprietà prima del pagamento, ma laddove ciò non sia possibile, è necessario un giudizio per valutare il rischio per il progetto, contro la potenziale perdita per il cliente.

Scopri di più.

Raccomandato

Concorso di ricerca sul benessere di BRE

Valutazione delle prestazioni degli edifici negli edifici domestici

Reversibile Building Design